scegliere sistema iperconvergente

Oggigiorno è fondamentale riuscire a rimanere aggiornati rispetto all’evoluzione dei sistemi informatici in modo tale da fornire, alla propria infrastruttura IT, le migliori soluzioni in ottica di affidabilità, prestazioni e sicurezza. Una delle soluzioni più innovative è l’iperconvergenza (o Hyperconvergence), considerata estremamente efficiente per le PMI italiane.

Cos’è l’iperconvergenza

L’infrastruttura iperconvergente è una tipologia di data center virtualizzato in grado di gestire server per applicativi, storage, software, backup dei dati, dispositivi di rete e capacità di calcolo in un solo sistema. Il suo nome, infatti, deriva proprio dalla convergenza di tutte le risorse di sistema in un’unica architettura. Questo permette di trasferire interi ambienti digitali su un’architettura software gestita da un pannello di controllo, garantendo velocità e flessibilità ma anche, e soprattutto, sicurezza.

Le soluzioni sono spesso inserite e suggerite dai consulenti informatici all’interno delle strategie di business continuity, perché permettono di evitare i blocchi di produzione aziendale e di ripristinare le attività in tempi rapidissimi, sia in caso di guasti dell’hardware che software.

I vantaggi dell’iperconvergenza

Ci sono tante ragioni per le quali dovreste scegliere un sistema iperconvergente per la vostra azienda. I vantaggi principali sono:

  • Eliminazione di una buona parte dell’hardware aziendale
  • Abbattimento importante dei costi di gestione e mantenimento dell’infrastruttura IT
  • Prestazioni elevate
  • Dati congrui e affidabili
  • Facilità di gestione delle attività, anche in simultanea, grazie alla presenza di un’unica interfaccia
  • Risoluzione delle problematiche immediata e facile
  • Fornitura di avanzati sistemi di sicurezza di protezione del dato
  • Presenza di tecnologie di disaster recovery e backup automatici
  • Riduzione dei valori di RTO e RPO
  • Elevata scalabilità permessa dall’aggiunta di un nuovo nodo al core della struttura

Come abbiamo già avuto modo di vedere, questi sistemi evitano alle aziende di subire fermi e offrono un sistema certificato e affidabile per garantirti la massima protezione dei dati aziendali. Grazie, infatti, alle numerose retention (copie) che sono in grado di conservare, i sistemi iperconvergenti non perderanno alcun dato in caso di guasto.

Perché scegliere un sistema iperconvergente

Abbiamo visto alcuni dei vantaggi legati all’aumento delle performance. Scegliere una nuova tecnologia può essere un’incognita ed è per questo che vogliamo darti altre ragioni per affidarti subito a un sistema iperconvergente!

  1. Implementare un’infrastruttura iperconvergente è veloce, grazie ai sistemi preconfigurati
  2. La piattaforma unica di gestione è dotata di un’interfaccia user-friendly
  3. Scegliere l’iperconvergenza permette di ridurre in modo significativo i costi
  4. L’infrastruttura integrata viene fornita da un singolo vendor, quindi la gestione diviene più semplice e il supporto tecnico più efficace

La ragione principale che giustifica la scelta di un sistema di questo tipo, rispetto ad un’infrastruttura tradizionale, sono la maggior affidabilità, la garanzia di interventi veloci e l’utilizzo di hypervisor che proteggono l’intero apparato.

Potrai dire addio una volta per tutte ai problemi di gestione dell’IT grazie alla gestione semplificata di questa infrastruttura software-defined.

Da apprezzare anche la presenza del middleware il quale, occupandosi della mediazione delle risorse virtualizzate, permette di ottimizzare i flussi di informazione e di facilitare il monitoraggio e il controllo dell’ambiente IT. Lo stesso software permette di standardizzare la UX dell’interfaccia in base alle esigenze di amministratori e utenti. La gestione dell’applicativo diviene semplicissima e le operazioni, come il trasferimento di carichi di lavoro da una macchina virtuale all’altra, possono essere svolte direttamente con un drag & drop.

Per ultimo, ma non certo per importanza, questa infrastruttura permette agevolmente l’esternalizzazione del reparto IT, il quale può essere affidato in outsourcing e gestito da remoto grazie ad un Managed Service Provider.


bisogno di assistenza?

    Dichiaro di aver preso visione della web privacy policy
    Acconsento al trattamento dati di cui alla finalità b) in ambito marketing della web privacy policy

    articoli correlati

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.