Switch aziendale

Quando progettiamo reti informatiche aziendali ci occupiamo di ogni loro componente. In seguito all’analisi dei dispositivi hardware e software progettiamo tutti i nodi, tra cui anche gli switch che andranno utilizzati. 

Vediamo nel dettaglio di capire cosa sono e come funzionano, in modo tale di comprendere la loro utilità in una realtà aziendale.

Cos’è uno switch di rete?

Questo dispositivo viene utilizzato per semplificare la connessione fra più dispositivi. Quello che fa uno switch è permettere a PC, stampanti, tablet, server, smartphone e altri dispositivi di comunicare fra loro con maggiore efficacia attraverso la condivisione della rete ethernet. Questo viene reso possibile attraverso il meccanismo di packet switching.

Lo switch si occupa quindi della gestione del traffico dei dati quando sono collegati più nodi, dividendo i domini di collisione alle sue porte.

Ne esistono essenzialmente due tipi:

  • Unmanaged Network Switch, ovvero gli switch di rete non gestiti, facili da configurare e utilizzati per la connettività di base (come nelle reti domestiche o in postazioni di lavoro e uffici di piccole dimensioni).
  • Managed switch, ovvero gli switch di rete intelligenti, i quali possono essere personalizzati e configurati in modo più ampio. Questi si dividono a loro volta in smart switch (con limitate possibilità di configurazione) ed entreprise swtich, i quali permettono configurazioni più avanzate. Questi garantiscono inoltre una maggiore sicurezza e protezione della rete.

Uno switch può ospitare da 2 a 64 porte. Queste possono essere ulteriormente aumentate collegando tra gli interruttori gli stack.

Perché utilizzarlo in azienda

L’utilizzo di uno switch aziendale per collegare i nodi, esclusi hub e bridge, permette di migliorare l’efficienza della rete Ethernet. L’utilizzo di uno switch di rete garantisce un miglioramento delle prestazioni ottenuto grazie alla riduzione di ingorghi e piccole larghezze di banda.

Permettono quindi di:

  • aumentare larghezza di banda
  • ridurre i costi per porta
  • ridurre i tempi di attesa
  • accelerare l’output dei pacchetti
  • risolvere problemi generati dalla rete informatica

Switch a 10 Gigabit

L’adozione di uno switch a 10 Gigabit permette di ottenere una velocità dieci volte maggiore rispetto alla Gigabit Ethernet, arrivando a circa 10 gigabit al secondo ad un costo minore di una rete 100Base-T.

Per quanto gli switch di questo tipo venissero utilizzati solo da business di grandi dimensioni e data center importanti, oggi il loro utilizzo risulta funzionare anche nelle piccole e medie realtà.

Questi permettono una gestione davvero efficace dei dati scambiati sulla rete e permettono di gestire efficacemente anche le collisioni e lo scambio di informazioni, le quali avvengono in modalità bidirezionale. Grazie allo switch vengono inoltre risolti i problemi legati all’identificazione delle periferiche.


bisogno di assistenza?

Dichiaro di aver preso visione della web privacy policy
Acconsento al trattamento dati di cui alla finalità b) in ambito marketing della web privacy policy

articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *