Quale server in azienda? VmWare è un’ottima soluzione per un server virtuale aziendale

Quale server in azienda? VmWare è un’ottima soluzione per un server virtuale aziendale

Se fino a pochi anni fa un sistema informatico professionale e centralizzato era ad appannaggio solo delle medie e grandi aziende, oggi anche le piccole imprese sentono la necessità di avvalersi di uno strumento di lavoro ormai imprescindibile. Al centro di un sistema informatico aziendale c’è il server, il motore del sistema attorno a cui girano i client utilizzati per gestire l’attività lavorativa e mettere l’azienda in comunicazione con il mondo esterno attraverso Internet.

Oggi esistono due soluzioni per realizzare un server aziendale: il server fisico e quello virtuale. Entrambe le soluzioni presentano vantaggi e svantaggi, ma la realizzazione di un server aziendale virtuale sta conoscendo uno straordinario successo grazie a tutta una serie di fattori favorevoli che impattano soprattutto su costi e tempi di gestione, notevolmente ridotti rispetto al server fisico. Vediamo quali sono le caratteristiche principali di un server fisico e di uno virtuale.

Server fisico

Un server fisico è a tutti gli effetti un computer a cui si connettono tutti i client interni alla rete aziendale. PC, tablet, smartphone e macchinari possono accedere ai dati condivisi in rete dal server. La condivisione di dati centralizzati velocizza il lavoro e consente una migliore gestione delle risorse disponibili.
Ma questo non è l’unico vantaggio di un server. I client possono accedere ad una maggiore potenza di calcolo nel momento in cui è necessario effettuare operazioni che altrimenti risulterebbero troppo impegnative per i PC sparsi in una rete aziendale, certamente meno performanti di un server fisico. Questa soluzione si dimostra particolarmente utile e valida nel momento in cui si ha l’esigenza di gestire i dati aziendali in totale autonomia e sicurezza, come per esempio quando è necessario salvaguardare i segreti industriali e il frutto dell’attività di ricerca e innovazione.

Server virtuale

Il virtual storage, come detto precedentemente, sta largamente prendendo piede in tante realtà industriali del nostro paese. Il vantaggio di poter gestire tutti i dispositivi collegati in rete in maniera completamente centralizzata, consente di creare un sistema aziendale straordinariamente performante e con tempi di intervento ridotti in modo assolutamente significativo rispetto alla soluzione che prevede un server fisico.
In quest’ultimo caso, infatti, è necessario prevedere una macchina specifica per ogni contesto lavorativo, obbligando quindi alla realizzazione di una rete che preveda l’esistenza di più server fisici. Con il virtual storage invece tutto è centralizzato, in quanto vengono creati sistemi virtuali che girano su un’unica macchina, impattando quindi sia sui costi di realizzazione della rete aziendale che su quelli di gestione. Naturalmente la virtualizzazione non si limita solo ed esclusivamente alla condivisione e alla gestione dei dati, ma si occupa anche di centralizzare le varie funzioni di cui necessita un’azienda, come per esempio la gestione della posta elettronica, la condivisione di informazioni e documenti tra i gruppi di lavoro e tutto ciò che può riguardare l’attività produttiva, gestionale e le operazioni relative alla sicurezza aziendale.

Perché un server virtuale conviene

– Costi inferiori per la realizzazione della rete aziendale

La possibilità concessa dalla virtualizzazione di strutturare la rete con un’unica macchina di riferimento consente un notevole risparmio nei costi di realizzazione della rete stessa. Tutti i server funzionali alle varie esigenze legate all’attività dell’azienda vengono virtualizzati in un’unica macchina fisica.

– Risparmio energetico

Un server deve poter garantire una potenza di calcolo sufficiente a gestire le operazioni richieste da un numero più o meno elevato di client. Va da sé che il consumo di energia elettrica di ogni server è piuttosto elevato e interviene in modo sensibile nei costi di gestione aziendali. La presenza in un sistema virtualizzato di una sola macchina fisica permette un notevole risparmio economico immediatamente disponibile.

– Sicurezza e ripristino dei dati

La virtualizzazione permette di realizzare velocemente e con costi praticamente nulli un sistema clone, un phantom del server, che permette di ripristinare in tempi velocissimi l’intero server stesso in caso di malfunzionamenti o attività di hackeraggio ormai sempre più comuni. La realizzazione di un sistema clone con un server fisico è invece un’attività complessa e costosa.

– Velocità degli upgrade software e hardware

Sia dal punto di vista della sicurezza che per quanto riguarda le funzionalità operative, è necessario procedere ciclicamente ad operazioni di upgrade software e hardware che con un sistema basato su server fisici si dimostrano complesso e impegnativo. Le operazioni di upgrade comportano spesso l’esigenza di interrompere l’accesso dei client ai server, generando tempi morti nell’attività lavorativa, con tutte le conseguenze del caso. La virtualizzazione permette di velocizzare le operazioni di upgrade software e hardware minimizzando i tempi di sospensione dell’accesso al server aziendale.

– Scalabilità

La crescita dell’attività aziendale comporta l’esigenza di avere a disposizione un sistema sempre più performante e capace di rispondere alle crescenti richieste di un numero maggiore di client. Un server virtuale è facilmente scalabile e permette di adeguare velocemente la capacità di storage e di calcolo alle nuove esigenze di un’azienda in crescita.

– Tempi e costi di gestione ridotti

Nessuno più di un amministratore di sistema apprezza le novità e i vantaggi di un server virtuale. Tutte le operazioni di configurazione software, di monitoraggio dei dati e dell’attività dei client, così come di manutenzione ordinaria del sistema, vengono fortemente facilitate e consentono tempi di intervento decisamente minori rispetto ad un sistema costituito da server fisici.

VmWare

VmWare è l’azienda leader al mondo nella virtualizzazione di sistemi operativi. vSphere è il software utilizzato per virtualizzare i server necessari al funzionamento delle attività aziendali e permette di utilizzare le risorse hardware di una macchina virtualizzandole all’interno di ciascun sistema operativo e rendendole del tutto indipendenti.
CPU, RAM, Hard Disk e schede di rete verranno utilizzati da ogni sistema virtualizzato in totale autonomia, con il vantaggio di ottenere un immediato e automatico upgrade su tutti i server virtuali nel momento in cui si procede ad un upgrade hardware sulla macchina fisica. Ad ogni sistema virtuale possono essere destinate risorse a scelta dell’amministratore di sistema, permettendo quindi una gestione ottimale e intelligente delle risorse disponibili sulla macchina fisica.
Diventa possibile la realizzazioni facile e veloce di ambienti Cloud specifici per ogni esigenza del flusso di lavoro aziendale, consentendo ai client di accedere a sistemi diversi e con diverse caratteristiche a seconda delle loro esigenze. Il flusso di lavoro viene quindi fortemente ottimizzato, con un notevole impatto sui tempi di realizzazione dei progetti aziendali e un incremento importante della capacità di competere sul mercato.

Le strutture Cloud possono essere mirate sia ad una migliore efficienza del lavoro aziendale che a favorire l’accesso a client esterni alla rete per offrire servizi avanzati ai propri clienti, migliorando di conseguenza l’offerta alla clientela e presentandosi come un’azienda moderna e capace di erogare servizi avanzati e vantaggiosi.

Con i sistemi VmWare lo storage per le macchine virtuali viene fortemente semplificato grazie a funzioni innovative come Operation Management, che mette a disposizione strumenti di analisi predittiva e di autoapprendimento mirati a velocizzare tutte le operazioni di setup dei sistemi virtuali e di gestione dei dati. Il monitoraggio continuo delle attività permette di individuare velocemente colli di bottiglia nelle prestazioni ed eventuali deficit di risorse.

Ma il software non si limita ad una semplice analisi dei dati con avanzate capacità di report, in modo da individuare facilmente i problemi ed intervenire quindi per risolverli. Le funzioni di intervento automatico permettono di prevenire i problemi spostando risorse, non utilizzate in altri ambiti, dove necessario. VmWare vSphere consente quindi ad un’azienda di sfruttare tutte le risorse disponibili con il massimo dell’efficienza, a differenza di un sistema costituito da server fisici, dove affianco a macchine su cui non vengono sfruttate tutte le risorse troviamo invece macchine dove è necessario investire su un hardware più performante.

Ancora una volta tutto questo si trasforma in un importante risparmio economico e in un abbattimento dei tempi di gestione per le eventuali operazioni di upgrade hardware necessari a dotare la rete aziendale della capacità di calcolo e di storage necessarie a rispondere alle necessità della rete. vSphere, inoltre, semplifica le operazioni di migrazione da altri sistemi, grazie a numerosi strumenti automatizzati, consentendo un passaggio veloce ad un ambiente più performante e vantaggioso.